Biokw wiki

Il ciclo del carbonio
Durante il ciclo naturale del carbonio vi è un continuo scambio di CO2 tra l’atmosfera, la geosfera, gli oceani e la biosfera. Gli uomini e gli animali inalano ossigeno dall’aria ed emettono CO2. Le piante invece, tramite la fotosintesi, utilizzano l’anidride carbonica dell’aria e la luce del sole per produrre energia e, come scarto, l’ossigeno, che viene rimesso in atmosfera.
La CO2 viene anche scambiata tra gli oceani e l’aria grazie alla fotosintesi degli organismi marini che utilizzano la CO2 disciolta nell’acqua.
Oltre alla respirazione, altri processi naturali concorrono alla produzione di CO2, quali ad esempio la decomposizione di materia organica e le attività vulcaniche.
Ogni anno vengono scambiati naturalmente molti miliardi di tonnellate di carbonio fra l’atmosfera, gli oceani e la vegetazione terrestre. Questo sistema naturale e dinamico di scambio di CO2 in passato è rimasto in equilibrio mantenendo, negli ultimi 800.000 anni, il livello di CO2 in atmosfera entro il valore di 300 ppm (parti per milione).
 
Tuttavia, dal XIX secolo le concentrazioni di CO2 in atmosfera sono aumentate del 30% circa. Tale aumento è riconducibile alle attività umane, ed in particolare all’utilizzo di combustibili fossili per la produzione di energia.
I combustibili fossili, come petrolio, gas o carbone, sono ricchi in carbonio in quanto si sono formati dai resti di piante ed animali fossilizzati nel corso di milioni di anni. Bruciandoli, il carbonio presente in essi si combina con l’ossigeno dell’aria e viene rilasciato in atmosfera sottoforma di CO2.
 
Le attività umane, che utilizzano i combustibili fossili come fonte di energia, producono più CO2 di quanto la natura riesca ad assorbire, e, se non verranno adottati provvedimenti urgenti, gli ulteriori aumenti nelle concentrazioni di CO2 in atmosfera avranno ripercussioni sull’intero sistema.
 
 
 Ciclo del carbonio
Le emissioni globali di CO2 riconducibili alle attività umane ammontano a 30 miliardi di tonnellate (Gt) all’anno, corrispondenti a 8,1 Gt di carbonio: 6,5 Gt derivano dai combustibili fossili e 1,6 Gt dalla deforestazione e dalle pratiche agricole. Parte delle 8,1 Gt di carbonio vengono riassorbite dalla vegetazione, mentre 3,5 Gt si accumulano nell’atmosfera contribuendo al riscaldamento globale e 2,5 Gt vengono assorbite dagli oceani aumentandone l’acidificazione. (© BRGM im@gé)
 
 
 
Comments